Assagenti News

Gian Alberto Cerruti alla guida del Gruppo Giovani Assagenti

23/06/2020

 Gian Alberto Cerruti alla guida del Gruppo Giovani Assagenti

Sarà Gian Alberto Cerruti a guidare i giovani agenti marittimi per il prossimo biennio. Lo accompagneranno in questo percorso i vicepresidenti Giulia De Paolis, Simone Carlini e Lorenzo Giacobbe. L’elezione è avvenuta ieri sera nel corso dell’Assemblea che, a causa dell’emergenza Coronavirus, si è svolta in videoconferenza.
Cerruti succede a Carolina Villa, che dopo due anni termina la sua esperienza come presidente del Gruppo Giovani Assagenti: «Sono stati anni importanti dal punto di vista associativo e personale – sottolinea la Presidente uscente – durante i quali il Gruppo si è consolidato con l’ingresso di nuovi giovani a testimonianza della vitalità del nostro settore e della nostra vita associativa. Con Gian Alberto c’è contiguità di visione e strategia. Sono convinta che, insieme al nuovo Consiglio direttivo, declinerà nel migliore dei modi i temi che ci sono più cari e che contraddistinguono l’impegno del nostro Gruppo come la formazione, i rapporti con il territorio, con le altre associazioni di categoria e con le istituzioni.»
Classe 1984, Gian Alberto Cerruti inizia la sua carriera nel 2007 presso l'agenzia marittima Hanjin Italy, joint venture con il Gruppo Gastaldi, dove fino al 2016 ricopre molteplici ruoli operativi e commerciali sia in Italia che all'estero. Dal 2016 ad oggi, sempre all'interno del gruppo di famiglia Gastaldi, si occupa della divisione liner RoRo e merci varie.
Entrato nel Gruppo Giovani di Assagenti nel 2007 ne diventa vicepresidente nel 2014 e nello stesso anno entra nel consiglio direttivo del Gruppo Giovani Federagenti.
«Sono onorato e consapevole – afferma Gian Alberto Cerruti – delle responsabilità che la carica comporta, soprattutto in questo momento storico segnato dall’emergenza sanitaria generata dal Covid-19, che lascerà una cicatrice indelebile nelle nostre vite e nella nostra economia. Ci aspettano mesi di grande impegno, in cui saremo chiamati a ricostruire e rilanciare il nostro tessuto imprenditoriale danneggiato dalla crisi. Nei miei pensieri c’è anche lo Shipbrokers Dinner, che nel 2021 vedrà la sua sedicesima edizione e che vogliamo continui a essere, insieme alla Genoa Shipping Week un evento orientato anche alla città, oltre che al business del settore».